INFORMAZIONI


Scheda

Nazione: Italy
Regione: Umbria
Provincia: Perugia (PG)
Comune: Nocera Umbra
Localita' o frazione: Lanciano
Nome bene: Chiesa della Madonna Della Neve

Cenni storici

Chiesa della Madonna Della Neve - Nocera Umbra (PG)

La struttura absidata rimanda al VI secolo d.c. e conserva, seppur in modo precario, la facciata. Divenuta diocesi, come riportato nelle cronache medioevali, è oggi in stato di abbandono.

Negli anni in cui visse San Francesco, Nocera ospitava un convento in cui vivevano i suoi confratelli, ubicato nei pressi dell'Orto Angeli, lungo il ponte dell'attuale Circonvallazione; nel 1368 tale convento fu distrutto ed i frati che vi abitavano furono accolti dentro le mura cittadine, proprio in Piazza Caprera. Oggi tale struttura, modificata nella forma e priva dell'antico chiostro, è sede del Museo Civico "San Francesco". Innumerevoli sono le piccole chiese e cappelle dislocate all'interno del centro storico e nel territorio, dedicate al culto dei Santi protettori delle varie zone, che, con il loro patrimonio artistico, permettono uno sguardo significativo sulla storia e l'arte locali.

Fra queste spiccano:
la Chiesa di Aggi, dalle linee architettoniche duecentesche, gli affreschi di Matteo da Gualdo e tele di vari autori;
la Chiesa di Acciano, con affreschi di scuola umbra della seconda metà del secolo XV;
la Chiesa di Stravignano, dedicata a Santa Maria, dove si ammira la tela d'altare con la Madonna e il Bambino;
la Chiesa di Bagnara, che conserva, oltre i residui di affreschi quattrocenteschi di Matteo da Gualdo, tre altari lignei seicenteschi ed un organo dei primi del Settecento;
la Chiesa di Boschetto dedicata a San Giovanni con affreschi del secolo XVI;
la Chiesa di Colsantangelo;
la Chiesa di Santa Maria della Neve in Usenti, oggi Lanciano, del VIII secolo.

Castello di Lanciano
La sua ubicazione nella moderna frazione di lanciano sembra far riferimento ad un agglomerato di abitazioni intorno ad una torre. La collocazione originale va cercata circa mezzo chilometro più ad ovest. qui sulla cima di un colle sorgeva il “castiello basso” così chiamato dagli abitanti della zona per distinguerlo dal “castiello alto” posto ancora più ad ovest su di un altro colle. Del castiello basso rimangono alcune rovine quasi totalmente interrate; la
pianta appare di forma tondeggiante. Del Castello alto, posto a circa 250 metri a nord ovest, rimangono ancora meno
tracce dalle quali si desume la presenza di un cassero al centro del colle di dimensioni tondeggianti e di altre piccole abitazioni.

LINK UTILI



GALLERY


Photo Gallery A.D. 2018


DOVE SI TROVA


Simple Map

Condividi su Facebook