INFORMAZIONI


Scheda

Nazione: Italy
Regione: Umbria
Provincia: Perugia (PG)
Comune: Foligno
Localita' o frazione: San Giovanni in Profiamma
Nome bene: Chiesa di San Giovanni Battista in Profiamma

Cenni storici

Chiesa di San Giovanni Battista in Profiamma - Foligno (PG)

La chiesa si trova in località di San Giovanni in Profiamma. La frazione di San Giovanni Profiamma, antica Forum Flaminii, sorge lungo la strada statale Flaminia, a circa quattro chilometri da Foligno. Forum Flaminii, fondato nel 220 a.C. lungo il tracciato più antico della Flaminia, quindi importante luogo di sosta e transito dei commerci, fu municipio con piena cittadinanza e centro autonomo rispetto a Fulginium. Come si legge nella Passio Sancti Feliciani (secoli VI-VII), dove è anche ricordata la presenza della basilica riportata alla luce nel 1929-1930 insieme al mosaico, conservato nella sezione archeologica del Museo di Palazzo Trinci, il centro divenne addirittura sede vescovile.

Nel 1832 sono stati scoperti qui anche stabilimenti termali.

La chiesa, dedicata a San Giovanni Battista, fu eretta con ruolo di pieve nel 1231 sui resti di una costruzione del IX secolo, una preesistente basilica paleocristiana. Essa si erge di fronte ad un ampio piazzale con una facciata imponente su cui campeggia un rosone fiancheggiato da due finestrelle binate; quella di sinistra mostra un fregio di età romana. Il portale è decorato con piccole figure di animali mostruosi che simboleggiano il peccato. Nello stipite destro è raffigurato in rilievo un vescovo con la mitra che porta sulla mano destra un volumen sul quale è scritto l’augurio PAX VOBIS, mentre con la mano sinistra trafigge con il pastorale un drago.

L’interno, ad impianto romanico, è a navata unica e con presbiterio sopraelevato.

Sulla parete destra è stato incassato un sarcofago in pietra caciolfa, opera di artigiano locale della seconda metà del VI secolo, al centro del quale campeggia una croce greca affiancata da decorazioni a carattere geometrico.

L’abside, sebbene ben conservato, risulta compromesso nella decorazione. Rimane solo un frammento di un affresco votivo raffigurante la Madonna della Misericordia.

La scalinata centrale, a tredici gradini e realizzata in occasione del restauro del 1903, conduce all’altare maggiore, dedicato al Santissimo Sacramento, la cui mensola poggia su una colonna di epoca romana. In luogo dell’altare sinistro è una tela datata 1625, opera dell’artista Marcantonio Grecchi, raffigurante la Madonna del rosario con Angeli e Santi.

Sotto il presbiterio è la cripta, la parte più antica della chiesa, divisa in tre piccole navate da sei colonne di spoglio. Di particolare interesse la seconda navata a sinistra, costituita da un architrave databile al secolo VIII e decorata da motivi ornamentali formati da simboli cristiani (pavoni affrontati - tipico motivo paleocristiano per simboleggiare l’incorruttibilità della carne - tralci di vite e cerchi).

Di notevole pregio era, inoltre, una statuetta lignea raffigurante la Madonna con il Bambino, presumibilmente databile al XVII secolo, attualmente conservata presso il Museo Diocesano Capitolare di Foligno.

-------------------------------

La Parrocchia di San Giovanni Profiamma fa parte dell'Unità Pastorale di San Giovanni Profiamma, Vescia e Pievefanonica, progetto pastorale chiesto dal Vescovo di Foligno, Mons. Arduino Bertoldo nell'anno 96. Questa Unità Pastorale si estende a nord della città di Foligno, nella bassa valle del Topino. I confini estremi distano circa 20 chilometri. Per altre notizie visita il sito di Città Viva. Il progetto dell'Unità Pastorale prevede per ora la sola realizzazione delle indicazioni conciliari e della Conferenza Episcopale Umbra cercando di abbandonare piano piano le devozioni a favore della liturgia, l'accontentare la gente a favore delle sagge regole della Chiesa, il campanile e il parroco-papà a favore di comunità cristiane belle da vivere e da vedere. L'Unità Pastorale è di 3273 persone (il 23% con più di 65 anni), 1110 famiglie, con un tasso di denatalità alto (nel 1999,  31 decessi e 23 nati) con età media generale di anni 44,56. I responsabili sono Padre Claudio Montolli -  Parroco in solido,  Tony Antonelli - diacono Permanente, don Luigi Bonollo - Parroco Moderatore.

San Giovanni Battista (Nazareth tra l'8 e il 4 a.C. - ? 27 d.C. ca.), profeta e precursore di Cristo, secondo la testimonianza dei Vangeli. Nacque in Giudea, figlio del prete Zaccaria e di Elisabetta, cugina di Maria, madre di Gesù. Giovanni si preparò alla sua missione praticando anni di autodisciplina nel deserto; intorno ai trent'anni si recò nella campagna circostante il fiume Giordano a predicare la penitenza per prepararsi all'imminente venuta del Messia e battezzando i penitenti con l'acqua, simbolo del battesimo dello Spirito Santo che sarebbe venuto; con il battesimo di Gesù portò a compimento la sua opera di precursore. Giovanni suscitò le ire di Erode Antipa, il re di Giudea, denunciandolo per aver sposato Erodiade, moglie del fratellastro di Erode; venne imprigionato (Luca 3,1-20) e decapitato su richiesta di Salomè, figlia di Erode ed Erodiade (Marco 6,17-29). Nei dipinti, Giovanni Battista indossa un indumento di pelliccia e spesso reca una pergamena con la scritta "Ecce Agnus Dei", in riferimento a Giovanni 1,29.

LINK UTILI



GALLERY


Photo Gallery A.D. 2018


DOVE SI TROVA


Simple Map

Condividi su Facebook