INFORMAZIONI


Scheda

Nazione: Italy
Regione: Umbria
Provincia: Perugia (PG)
Comune: Valfabbrica
Localita' o frazione: Poggio San Dionisio
Nome bene: Chiesa di Santo Areopagita

Cenni storici

Chiesa di Santo Areopagita - Valfabbrica (PG)

Poggio S. Dionisio sorge a 508 m. slm., esposto ad ogni vento, con buona apertura di orizzonte. Il nome di Poggio S. Dionisio o Dionigi deriva dal fatto che la chiesa parrocchiale è dedicata al Santo Areopagita. Nel 1500, in un documento del Comune di Assisi si legge : "Comunitas Peroscia occupatum tenet castrum Podii inferrioris et eius territorio" cioè Perugia tiene sotto la propria giurisdizione il castello e territorio di Poggio Inferiore. Ne è reso edotto Raimondo Burgense, legato del Papa per il Governo dell’Umbria, affinché ne faccia parola con Alessandro XV, ma nulla si conclude fino a Clemente X, nel 1672-73. E’ solo con l’unificazione d’Italia che anche il Poggio Morico è passato al Comune di Valfabbrica. È stato ed è anche chiamato Poggio di Sotto o Inferiore per distinguerlo da Poggio Morico o Superiore. Nel Medioevo ha spesso avuto il nome di Poggio del Priore in conseguenza del suo appartenere al priorato benedettino di Valfabbrica. Ma nella stessa epoca era anche chiamato Poggio dei Porcelli, per il fatto che i Benedettini vi tenevano grandi allevamenti di maiali. È stato ed è tuttora detto, Poggio di Valfabbrìca per distinguerlo dal Poggio Morico che fino al 1929 apparteneva al comune diAssisi. Tra i luoghi visibili nel panorama si ricordano: Monte Catria, Monte Pennino, Monte Ingino col santuario dedicato a S. Ubaldo, frazioni dei comuni di Gubbio, di Perugia, di Assisi. Riguardo la torre civica alcuni testimoni hanno dichiarato di avervi conosciuto un imbocco dalla parte verso la valle, sotto il piede della torre stessa. L’imbocco fa intravedere un corridoio sotterraneo con direzione verso il pozzo del Comune, sito a valle lungo la strada per il Capoluogo. Probabilmente potrebbe trattarsi di un antico accesso molto utile (perché nascosto) per il rifornimento dell’acqua o solo un sotterraneo. La frazione di recente è stata oggetto di pregevoli interventi di valorizzazione architettonico/ ambientale sia pubblici che privati.

San Dionigi l'Areopagita Discepolo di S. Paolo      
Dionigi viene citato da Luca come uno dei pochissimi ateniesi che seguirono Paolo dopo il discorso all’Areopago. Un altro Dionigi, vescovo di Corinto del II secolo, scrive che l’Areopagita fu il primo pastore di Atene. Fu, poi, confuso con l’omonimo protovescovo martire di Parigi, la cui festa cade il 9 ottobre. Sotto il nome di Pseudo-Dionigi va l’autore (forse un monaco siriaco del V-VI secolo) di celebri scritti largamente diffusi nel Medioevo: tra essi il «De coelesti Ierarchia» e il «De divinis nominibus». In essi si afferma che Dionigi avrebbe visto l’eclissi della Crocifissione e assistito alla Dormizione di Maria. Perciò furono attribuiti all’antico ateniese.

LINK UTILI



GALLERY


Photo Gallery A.D. 2018


DOVE SI TROVA


Condividi su Facebook