Archivio foto 2016

Scheda

Nazione: Italy
Regione: Umbria
Provincia: Perugia (PG)
Localita' o frazione: Colpetrazzo
Nome bene: Castello di Colpetrazzo
Comune: Massa Martana

Cenni storici

Castello di Colpetrazzo - Massa martana (PG)

La tradizione vuole che il centro sia sorto prima del mille quando la popolazione che abitava il Vicus ad Martis abbandonò la pianura per ritirarsi in luoghi più sicuried era chiamato “Collis Petri Azzonis“. Castello costruito tra la fine del 1300 ed i primi anni del 1400, conserva ancora intatta la sua struttura medioevale. Si ipotizza che venne edificato dal Comune di Todi con pietra recuperata dalle rovine dei circostanti castelli montani. Il territorio del castello include vaste montagne boscose (ricche sopratutto di elci) sulle quali la popolazione esercita, fin dal 1424, lo ius lignandi, il diritto cioè, di tagliare legna secondo i propri bisogni. Gli abitanti si obbligarono a loro volta (1460) a non ospitare alcuna persona che fosse sospetta o comunque sgradita ai priori di Todi. Nel castello esisteva dal 1592 anche un ricco deposito di grano (Monte frumentario dell’Abbondanza ), che, nel 1753, era posto sotto il controllo del Convento di San Pietro di Montescoppio, notevole era anche la torre dell’orologio. Grandi possedimenti avevano anche in questa zona i conti di Monticastri, come risulta da un atto notarile del 1650. Il castello conserva ancora larghi tratti della cinta muraria sulla quale si sono addossate nei diversi secoli le abitazioni a base contro-scarpata, alcune torri, tra cui quella dell’Orologio (sec. XIII), e la porta di accesso sormontata dall’aquila tuderte.

Per uscire dalla Gallery, premere "Esc"