Archivio foto 2015

Scheda

Nazione: Italy
Regione: Umbria
Provincia: Perugia (PG)
Localita' o frazione: Triponzo
Nome bene: Iscrizione Rupestre
Comune: Cerreto di Spoleto

Cenni storici e contatti

Iscrizione Rupestre – Cerreto di Spoleto (PG)

Per osservare bene l'iscrizione rupestre dello Scoppio (da scopulus, scoglio), oggi leggibile ad altezza d'uomo, un tempo bisognava ricorrere alle scale. Fino a metà sec. XIX, infatti, il piano della via Nursina era di 220 cm. più basso dell'attuale. Il transito fra Norcia e Spoleto si è svolto su questa sorta di cengia per venti secoli, cioè fino all'apertura della galleria attigua nella seconda metà del Novecento. L'epigrafe è incisa su una superficie levigata, più ampia del necessario, alla base di un taglio artificiale attualmente alto circa 11 metri e lungo il doppio. Questo il testo:

C(aius) Pomponius C(ai) f(ilius)
L(ucius) Octavius Cn(aei) f(ilius)
q(uaestores)
d(e) s(enatus) s(ententia)

"Caio Pomponio figlio di Caio e Lucio Ottavio figlio di Gneo, questori (di Roma, costruirono) per decreto  del  Senato (Romano)".

L'opera fu eseguita attorno all'88 a. C, durante la guerra sociale. Della stessa epoca, o forse più antico, è il semitunnel scavato a forza di scalpello sulla parete verticale di Balzatagliata, a monte di Triponzo, per consentire alla via Nursina  di  risalire  la  valle del Corno.

Per uscire dalla Gallery, premere "Esc"