Archivio foto 2014-2017
Per uscire dalla Gallery, premere "Esc"

Scheda

Nazione: Italy
Regione: Marche
Provincia: Fermo (FM)
Localita' o frazione: Bellucco-Castello
Nome bene: Villa Brancadoro Belluco
Comune: Servigliano

Cenni storici

Villa Brancadoro Belluco - Servigliano (FM)

La prima notizia inerente la villa risale al 1782: risulta che a tale data il marchese Ludovico Nobili di Fermo possedeva in contrada Bellucco un terreno con casa, palazzo e chiesa. Nella mappa catastale del 1815 risulta un edificio radicalmene diverso rispetto all'attuale. Nel 1817 la villa apparteneva al marchese Giuseppe Bartolucci. L'edificio risulta casa da massaro ed è presente la cappella dedicata a S. Vincenzo. Nel 1855 la villa apparteneva a Pio Bartolucci e intorno a questi anni iniziarono i lavori di ampliamento e ristrutturazione. Nell'aggiornamento del catasto del 1888 la casa risulta già ampliata, a sud compare la cappella circolare di S. Vincenzo. Nel 1889, alla morte di Pio Bartolucci, risulta proprietaria la moglie Bianca Bartolucci Godolini. Nella revisione generale del catasto del 1878 la casa è detta di villeggiatura, è composta da quattro piani e trentasette vani. Compare ora una casa per uso di caccia a due piani e due vani. All'inizio del sec. XX, a seguito di un matrimonio tra i Bartolucci Godolini e i Brancadoro, la villa passa a quest'ultimi. La soffitta della villa era utilizzata come bigattiera ed i contadini vi accedevano attraverso una scala esterna autonoma demolita, molto probabilmente a metà del sec. XX. Nella seconda metà del sec. XX la villa fu venduta a Paola Astorri Solanelli Giovannetti, cugina di Gabriella Brancadoro. Il giorno 26 settembre 1997 ha inizio una serie di scosse sismiche che provocano nell'edificio danni lievi.