Archivio foto 2017
Per uscire dalla Gallery, premere "Esc"

Scheda

Nazione: Italy
Regione: Marche
Provincia: Ascoli Piceno (AP)
Localita' o frazione: Santa Maria In Accubitu
Nome bene: Chiesa di Santa Maria In Accubitu
Comune: Acquaviva Picena

Cenni storici

Chiesa di S. Maria In Accubitu - Acquaviva Picena (AP)

L'insediamento originario della chiesa di S. Maria in Accubitu dovrebbe essere molto antico, probabilmente risalente ai secc. VIII-X e potrebbe essere sorto su un compitale romano. La chiesa nel 1290 è per la prima volta documentata nelle Rationes Decimarum, probabilmente allora conservava ancora le sue linee romaniche. Il 1 luglio del 1407 "... cum ecclesia Sancte Marie incubitu districtus Aquavive Firmane diocesis, quam olim occupatam videbatur et iniuste obtinebat dominus Nicola Lelli de Offida ...", il vescovo di Fermo ancora rinnovava il cappellano nella chiesa di S. Maria in Accubitu. Successivamente al XV secolo la chiesa passò in proprietà dell'organizzazione ospedaliera di San Giovanni in Laterano, come attesta lo stemma cone iscrizione, murato al di sopra della porta di ingresso : "SAC(rae) SANCTAE / LATERANENSIS / ECCLESIAE". L'antico edificio subisce una ristrutturazione nel XVIII sec. che riutilizza in gran parte la struttura preesistente. Successivamente al 1861 la chiesa venne laicizzata e adibita a distilleria di vino e vinacce, come indica ancora una scritta a vernice nera a caratteri cubitali sulla facciata occidentale. Nel 1930, alla chiesa, trasformata in casa colonica, viene addossato ai muri orientale e settentrionale un nuovo ampliamento. Comunque le variazioni strutturali effettuate riguardano solo la copertura, che è stata smantellata e sopraelevata. Il 23 agosto 1480 il pontefice Sisto IV intimava al comune di Fermo di restituire i benefici annessi alle chiese di S. Maria del Piano e di quella di S. Maria "in Cubito Asculane diocesis" a don Paolo Pierleoni, nipote del vescovo di Ascoli al quale erano statilegalmente conferiti. Nel 1861 in occasione della soppressione italiana la chiesa di S. Maria in Accubitu fu ceduta a privati.