INFORMAZIONI


Scheda

Nazione: Italy
Regione: Emilia-Romagna
Provincia: Rimini (RN)
Comune: Montefiore Conca
Localita' o frazione: Centro storico
Nome bene: La chiesa dell’Ospedale

Cenni storici

La chiesa dell’Ospedale - Montefiore Conca (RN)

(Oratorio della B.V. della Misericordia)
Fu costruita tra II 1470 e II 1474 su terreno, donato dal Capitolo di San Giovanni In Laterano, adiacente all'antico Ospedale del Pozzo, di cui si ha memoria già dal 1372, motivo per cui viene detta"Chiesina dell'Ospedale. In una testimonianza del visitatore generale del Capitolo lateranense del 13 dicembre 1639 questa chiesa viene così descritta: 'Intorno alle muraglie di detta Chiesa vi sono banche lunghe di assi per comodo di chi volesse sedere, e sì conosce che anticamente le dette muraglie erano tutte dipinte." Tracce di questi affreschi furono scoperte casualmente, scalfendo rintonaco, dal montefiorese Aurelio Grassi nel lontano 1933. Si riconoscono qua e là angeli e cherubini, vergini, santi e personaggi che lasciano supporre una rappresentazione del Giudizio Universale attribuita da alcuni a Giovanni Santi padre di Raffaello, da altri ai due Pittori Durantini Ottaviano e Bernardino Dolci, da altri ancora a scuola umbro-marchigiana del'400. Sul rientro della parete di sinistra entrando, dove esisteva anticamente un altare, è posto un suggestivo Crocifisso di scuola popolare del '400 recentemente restaurato a cura della Banca Popolare Valconca. Sul rientro della parete di destra sono collocati i simboli della passione e di fianco una grande croce che ogni venerdì santo vengono portati nella processione notturna gli uni da bambini vestiti da angelo e feltra dal Cireneo. Al centro della chiesa è posto un cataletto su cui giace il Cristo morto ed un corrispondente baldacchino che reca dipinte le chiavi pontificie, entrambi risalenti al 1767.

PROCESSIONE DEL VENERDÌ' SANTO

Antichissima è la tradizione della Processione del Venerdì Santo che rappresenta la discesa dal Calvario e la deposizione del Cristo Morto nel Sepolcro. Si hanno notizie in proposito nelle "Memorie storiche riguardanti la terra di Monte Fiore" dello storico Don Gaetano Vitali dove si legge: ".atti del 15 febbraio 1767 e 12 giugno 1768 ci fanno conoscere antichissima in Monte Fiore la religiosa costumanza di portare processionalmente Gesù deposto dalla croce nel giorno del venerdì santo e che l'anno 1767 la Confraternita dell'Ospedale fece lavorare da don Filippo Romagnoli un magnifico cataletto su cui posare il Cristo Morto ed un corrispondente baldacchino, non che diversi Simboli della Passione del Divin Redentore incominciando nel 1769 ad introdurvi fanciulli vestiti in foggia angelica con in mano ciascuno uno dei detti simboli...." La processione scende dal Convento dei Cappuccini illuminata dalla luce delle torce e si snoda lungo le strette vie del borgo, con i figuranti disposti secondo uno schema ben ordinato, scandita dal martellare del tamburo e dal suono tipico della tarabaccola. Dopo una breve sosta nella Chiesa Parrocchiale di San Paolo si ricompone per raggiungere la Chiesina dell'Ospedale che diventa per l'occasione il Santo Sepolcro. Qui viene distribuito il pane benedetto ai fedeli che fanno la fila per baciare il Cristo e come "paga" ai figuranti della processione che si tramandano da sempre tale ruolo da padre in figlio.

Locandina in loco

LINK UTILI



GALLERY


Photo Gallery A.D. 2015


DOVE SI TROVA


Simple Map

Condividi su Facebook